Il Manifesto del DoDo

La concorrenza basata sul merito e le pari opportunità, la trasparenza dei comportamenti, la chiarezza delle regole e il loro rispetto, dovrebbero essere alla base del corretto funzionamento di un’economia di mercato. Allo Stato il compito e il dovere di intervenire come arbitro imparziale per impedire abusi, eliminare handicap e privilegi, e sanzionare comportamenti scorretti. … Continued

La guerra delle torri

La Rai ha conferito le torri di trasmissione in RayWay, una società collocata in Borsa a fine 2014. Recentemente è stata oggetto di un’Opa, poi naufragata, da parte di EITowers, nella quale Mediaset aveva conferito le sue torri. Ora è Telecom a portare in Borsa le torri, conferite in InWit. Tanto dinamismo non è però … Continued

La favola dei diritti acquisiti

Da più di vent’anni gli interessi dei giovani, di chi lavora, degli imprenditori, sono sacrificati sull’altare dei Diritti Acquisiti. E ogni volta che un Governo cerca di contenere la spesa pensionistica, basta invocare i Diritti Acquisiti e si blocca tutto. Così ha fatto la recente sentenza della Corte Costituzionale, dichiarando illegittimo il blocco temporaneo dell’indicizzazione. … Continued

La Grecia è vicina

Esattamente cinque anni fa, la Grecia di George Papandreou dichiarava bancarotta e chiedeva un piano di salvataggio all’Europa e al Fondo Monetario Internazionale (Fmi). Dopo cinque anni di austerità, il 25% del PIL in meno, due piani di salvataggio da 240 miliardi, una ristrutturazione del debito pubblico in mano ai privati che ne ha falcidiato il 75% del valore, siamo ancora alle prese con il rischio di default. Prossima data critica: il 12 maggio, quando scade una rata da 750 milioni al Fmi. Pochi sanno quanti soldi abbia veramente in cassa la Grecia. Se anche bastassero a superare indenni il 12 maggio, non si arriverebbe comunque alla fine di luglio, quando dovrà aver rimborsato 2,6 miliardi al Fmi, 3,4 alla Bce, e rifinanziato 12 miliardi di titoli di stato.